Costa dei Gelsomini

Da Riace a Locri
La riviera più a sud della Calabria è la Costa dei Gelsomini (o Riviera dei Gelsomini), nome con cui si identifica la zona costiera della provincia di Reggio Calabria bagnata dal mar Jonio. Si snoda per 90 chilometri con arenili bassi e sabbiosi, racchiusi spesso tra alte rocce a picco sul mare, dove sono stati costruiti stabilimenti balneari perfettamente attrezzati.
Leggi di più a proposito di Costa dei Gelsomini

On line la nuova versione del Portale della cultura italiana

Presentata questa mattina presso Ministero per i beni e le attività culturali  dal  Segretario generale, architetto Antonia Pasqua Recchia e  dal Direttore generale dell’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, dottor  Mario Dal Co la nuova versione del Portale della cultura italiana www.culturaitalia.it.

Uno strumento per comunicare i vari aspetti della cultura italiana, dai beni culturali al territorio, dal cinema, alla musica, al teatro, alla letteratura.

Leggi di più a proposito di On line la nuova versione del Portale della cultura italiana

Andria – Castel del Monte

Il castello è costruito direttamente su un banco roccioso, in molti punti affiorante, ed è universalmente noto per la sua forma ottagonale. Su ognuno degli otto spigoli si innestano otto torri della stessa forma nelle  cortine murarie in pietra calcarea locale, segnate da una cornice marcapiano,  si aprono otto monòfore nel piano inferiore, sette bifore ed una sola trifora, rivolta verso Andria, in quello superiore.
Leggi di più a proposito di Andria – Castel del Monte

ALBEROBELLO – Storia, arte e natura

Alberobello nasce tra il ‘400 ed il ‘500 ad opera di alcuni contadini mandati qui dai Conti di Conversano, allora proprietari del territorio. La legge vigente, a quei tempi, nel Regno di Napoli, in particolare la Prammatica de Baronibus, sottoponeva ogni nuovo insediamento urbano ad un’autorizzazione regia, che si otteneva previo pagamento dei tributi dovuti. Per evitare il balzello, i Conti di Conversano imposero ai contadini, mandati a colonizzare quello che allora era un bosco di querce, di costruire solo costruzioni precarie, che non avessero i caratteri della stabilità delle dimore ordinarie.
Leggi di più a proposito di ALBEROBELLO – Storia, arte e natura

ALBEROBELLO – I Trulli

I trulli sono un esempio straordinario della capacità di adattamento dell’uomo e una testimonianza di quanto le incredibili risorse dell’ingegno e la voglia di vivere di ogni essere possono produrre. In un progetto di insediamento umano su di un territorio in cui era vietato costruire, se non in maniera precaria, ed in cui l’unico materiale abbondante per costruire era la pietra, i trulli sono stata la soluzione individuata dai primi contadini venuti a colonizzare l’antica Selva.
Leggi di più a proposito di ALBEROBELLO – I Trulli