A Vernio c’è la rievocazione storica della Festa della polenta

La distribuzione di polenta dolce a Vernio

La distribuzione di polenta dolce a Vernio

Vi piacerebbe fare un salto indietro nel tempo, per ritrovarvi magari nel Medioevo? Allora mettete in programma una gita a Vernio, in provincia di Prato, dove  il 14 febbraio c’è l’appuntamento con la 440ª edizione della rievocazione storica della Festa della polenta.

La manifestazione nota anche come “Festa della Miseria” o “Pulendina”, trae le sue origini da un fatto che sarebbe accaduto nel 1512. Si racconta, infatti, che durante la gravissima carestia dovuta all’invasione spagnola in Toscana, i conti Bardi avrebbero generosamente distribuito al popolo della cittadina pratese polenta dolce, aringhe e baccalà.

I paioli e la preparazione della polenta di castagne

I paioli e la preparazione della polenta di castagne

Ancora oggi, a distanza di secoli, sempre nella prima domenica della Quaresima, il Comune di Vernio e la Società della Miseria-Gruppo Storico Conti Bardi organizzano una giornata piena di appuntamenti che festeggiano la storia, la tradizione e l’enogastronomia.

I figurante del tradizionale "Corteggio Storico"

I figurante del tradizionale “Corteggio Storico”

La festa inizia con il tradizionale corteo storico e la lettura della pergamena, per proseguire poi con le esibizioni di gruppi storici ospiti, stand gastronomici dove sarà possibile gustare altre prelibatezze come necci, castagnaccio e frittelle. Per tutto il paese ci saranno mercatini, bancarelle con prodotti tipici, d’artigianato locale e banchi dedicati degli antichi mestieri. Momento clou, naturalmente, sarà la distribuzione gratuita di polenta dolce, aringhe e baccalà secondo l’antica tradizione.

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento