Alla scoperta del Lago di Como in bici

Anche in inverno il Lago di Como regala bellissimi panorami. Rinunciare a una gita all’aria aperta a causa del freddo sarebbe davvero un peccato, anche perché le cime innevate dei monti che circondano il lago regalano sempre grandi emozioni

Non fatevi abbattere dalle basse temperature, tenete d’occhio le previsioni e il primo giorno di sole tirate fuori la vostra bicicletta: si parte per Como! L’occasione non mancherà di certo e con il Natale alle porte potreste prolungare la vostra permanenza per dedicare un’altra giornata ai mercatini natalizi. In macchina o in treno, giunti a Como fate una bella colazione nutriente e saltate in sella. Terzo lago italiano per superficie, il Lario vi regalerà una giornata da ricordare. Circondati dalle cime dei monti che si specchiano sulle acque del lago e scorci romantici, partite per il vostro giro: passando per la rinomata Bellagio arriverete fino a Melgrate. Si parte quindi da Como, dove si imbocca subito la SS583. Difficile perdervi: dovrete sempre tenervi su questa strada e, nel caso vi dovessero venire dei dubbi, ricordate che le montagne dovranno sempre risultare alla vostra destra. Non fatevi mancare qualche sosta, soprattutto in coincidenza di Torno e Nesso, due centri che sicuramente meritano una visita. Non ripartite senza aver scattato una foto al famoso orrido di Nesso, una gola formatasi dalla congiunzione di due torrenti in corrispondenza del centro abitato. Proseguite quindi in direzione Bellagio, dove godrete di ampi panorami e incontrerete Villa Melzi e Villa Serbelloni. Procedendo verso sud est  giungerete a Melgrate, detta anche “Venezia del Lario”, titolo guadagnato grazie allo splendore artistico e alla vivace attività intellettuale che registrò specialmente nel ‘700. La giornata è finita e anche l’itinerario. Virate verso ovest, tornate a Como e premiatevi con una bella cenetta!

***

Discovering Lake Como by bike

Lake Como also gives beautiful panoramas in winter. Giving up a trip outdoors because of the cold weather would be a real pity, also because the snow-capped mountains surrounding the lake always give a thrill

Don’t let low temperatures get the better of you, keep an eye on the weather forecast and get your bike out on the first sunny day and go to Como. There will certainly be opportunities and with Christmas coming up, you could stay a bit longer and spend a day at the Christmas markets. Whether by car or train, once you get to Como, have a good nutritious lunch and jump on your saddle. Como is third largest Italian lake for surface area and will certainly give you a day to remember. Surrounded by the mountains reflected in its waters and romantic views, start your trip for Melgrate via the famous Bellagio. Starting from Como, immediately taking the SS583. It’s difficult to get lose as you just follow this road; if you have any doubts, remember that the mountains must always be on your right. Take a break every now and then at Torno and Nesso, two centres that are certainly worth a visit. Don’t start off again without some snaps of the well-known Nesso gorge, a gorge formed by the union of two streams in correspondence with the village. Then continue in the direction of Bellagio where you’ll have extensive views and you’ll meet Villa Melzi and Villa Serbelloni. Continuing south-east, you’ll reach Melgrate, also known as the ‘Venice of the Lario’, a name earned by the artistic splendour and the lively intellectual activity, especially in the 18th century. The day, and the itinerary, are over. Turn westwards and return to Como, rewarding yourselves with a well-earned dinner.

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento