Alla scoperta delle Dighe del Panperduto

Che belle le Dighe del Panperduto! Che siate  cittadini lombardi o turisti in arrivo a Milano per EXPO 2015, ecco un’altra proposta di viaggio da non perdere. Per un pomeriggio speciale immersi in un ecomuseo a cielo aperto

Un mirabile progetto promosso da Regione Lombardia e dal Consorzio Est Ticino Villoresi insieme al partner svizzero Associazione Locarno-Milano-Venezia, che restituisce a turisti e cittadini la possibilità di fruire di una grande bellezza naturalistica. Stiamo parlando del progetto Idrotour, inaugurato qualche giorno fa, che ha portato a compimento la messa in sicurezza delle Dighe del Panperduto, – architettura di straordinaria bellezza – la costruzione di un’imbarcazione per navigare le acque e di un Museo che offre la possibilità a grandi e piccini di imparare a conoscere la perfetta fusione fra natura e idraulica dell’idrovia che da Locarno porta fino a Venezia. La destinazione è perfetta per mettere d’accordo tutta la famiglia: meta ideale per un pomeriggio non solo di relax e natura ma anche di storia e cultura, le Dighe sono inserite nel grande sistema dei navigli lombardi e vantano origini medievali. Sviluppate e ampliate fino al periodo Visconteo e ideate per regolare le acque del Ticino a Maddalena, nel comune di Somma Lombardo  (in provincia di Varese e di cui, tra l’altro, consigliamo assolutamente una visita al Castello), videro tra i protagonisti dei lavori anche Leonardo da Vinci. Fiore all’occhiello del progetto è anche l’Ostello “Locanda Panperduto”, ricavato dal vecchio casello idrico e presto pronto per ospitarvi. Un motivo in più per viaggiare su queste acque a bordo della LoVeMi? Perché i paesaggi che ammirerete sono un perfetto riassunto di vegetazione padana, dove si alternano lembi boschivi, alberi tipici della foresta pedemontana, fiori acquatici ed erbe medicinali.

***

Discovering the Dighe del Panperduto

How lovely the Dighe del Panperduto are. Whether you’re Lombard residents or tourists arriving in Milan for EXPO 2015, here’s another travel idea not to be missed for a special afternoon in an open air eco-museum

An admirable project promoted by Lombardy Region and the Consorzio Est Ticino Villoresi with the Swiss partner Associazione Locarno-Milano-Venezia, which gives everyone the chance to enjoy a great natural beauty. We’re talking about the Idrotour project, inaugurated a few days ago, which has led to the Dighe del Panperduto (Panperduto weir), extraordinarily beautiful architecture, being made safe, the construction of a boat to sail on the water and a museum offering everyone, adults and children, the chance to learn about the perfect fusion between nature and the hydraulics of the waterway that goes from Locarno to Venice. The destination will get the whole family on the same side – it’s the ideal place for an afternoon not only of relaxation and countryside but also history and culture. The weir was included in the great system of Lombard canals and has mediaeval origins. Developed and extended up to the Visconteo period and designed to regulate the water in the Ticino at Maddalena, in the municipality of Somma Lombardo (where we also recommend a visit to the castle), Leonardo da Vinci was also involved in its works. The flagship of the project is also the ‘Locanda Panperduto’ inn, created from the old water tollhouse and soon ready to host you. If you need another reason to travel on these waters on board the LoVeMi, the landscape you’ll see is a perfect summary of Po plain vegetation where wooded strips alternate with trees typical of the foothills forest, aquatic flowers and medicinal herbs.

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento