Alla scoperta delle rocche Albornoziane in Umbria

Egidio Albornoz è stato cardinale, politico e condottiero spagnolo venuto in Italia intorno alla seconda metà del ‘300 per volere di Papa Innocenzo VI che, in quel periodo, si trovava ad Avignone, con lo scopo di consolidare iRocca maggiore di Assisil potere dello stato Pontificio.

Il Cardinale si occupò di riconquistare ampi territori dell’Italia centrale attuando una politica di controllo grazie anche alle ” Rocche”. Infatti fece costruire numerose fortificazioni che avevano lo scopo, non solo di rafforzare a livello militare lo Stato Pontificio, ma permettevano soprattutto un controllo delle vie di comunicazione e della popolazione.

Dopo questi brevi cenni storici puoi partire con il tour che attraversa tutta l’Umbria alla scoperta delle Rocche Albornoziane di Narni, Spoleto ed Assisi, che dominano le città sottostanti in un perfetto stato di conservazione.

Il percorso inizia da Assisi, dalla Rocca Maggiore che occupa la sommità del monte Asio. Da qui, grazie alla sua posizione, puoi godere di uno splendido panorama. Poi puoi procedere con la visita della rocca: all’interno dei suoi saloni puoi ammirare delle ricostruzioni ispirate alla vita Medievale. Originariamente questa rocca era un castello feudale ì costruito per volere di Federico Barbarossa: le prime notizie storiche risalgono al 1174. Nel 1198 fu fortemente danneggiata dagli Assisani durante i moti popolari indipendentisti. Rimase diruta fino all’intervento di Albornoz che la fece ricostruire riutilizzando una porzione delle mura esterne occidentali e parte di quelle interne.

Proseguendo con l’itinerario, a circa 50 Km da Assisi, puoi incontrare Spoleto e la sua Rocca: sicuramente è uno dei monumenti più rappresentativi della città. Collocata sulla collina di Sant’Elena, la fortezza si affaccia sul bosco di Monteluco che si congiunge al monumentale Ponte Acquedotto delle Torri. I lavori per la sua costruzione sono documentati a partire dall’anno 1362 e furono diretti da Matteo di Giovannello, detto il Gattapone. All’interno della sua struttura rettangolare puoi visitare il bellissimo Museo Nazionale del Ducato di Spoleto, aperto al pubblico nel 2007, e contenente opere risalenti ad un vasto intervallo di tempo, che va dal IV al XV secolo, periodo, questo, del Ducato di Spoleto. Se hai voglia di fare una passeggiata ti consigliamo di fare il Giro della Rocca: un percorso di circa 1 Km, dove potrai ammirare i monumenti più significativi della città.

Il tuo percorso tra le rocche può terminare con la visita a quella di Narni. È quella più a sud dell’Umbria, a circa 50 km da Spoleto e a pochissimi chilometri dal centro storico di Narni. Fu innalzata nella seconda metà del ‘300 e, grazie ai recenti restauri, oggi è sede di un grande Museo Interattivo. Quindi, se sei in compagnia di bambini, questa è l’occasione giusta per far scoprire loro il fascino del Medioevo. Ritornando alla rocca, al suo interno, potrai ammirare ambienti molti dei quali perfettamente ricostruiti, ammirare e scoprire il modo di vestire, conoscere gli strumenti musicali e le armi usate nel Medioevo. Oltre alla classica visita potrai rivivere l’età di mezzo nel vero senso della parola: infatti, da aprile a settembre, guide in abiti del tempo ti accompagneranno in una visita alternativa durante la quale potrai sfidare parenti ed amici nel gioco della noce e dell’infila l’anello, provare il tiro con l’arco o a combattere con la spada.

Per info:

http://www.sistemamuseo.it/ita/2/musei/93/spoleto-umbria-museo-nazionale-del-ducato-di-spoleto-allestito-in-15-sale-storiche-della-rocca-albornoziana/

http://www.roccadinarni.it/

http://www.assoroccaspoleto.it

Ufficio IAT di Assisi
(Comuni di Assisi, Bastia umbra, Bettona, Cannara)
Piazza del Comune 22 – 06181 Assisi
Tel. +390758138680
Fax. +390758138686
info@iat.assisi.pg.it

Ufficio IAT di Spoleto
(Comuni di Spoleto, Campello sul Clitunno, Castel Ritaldi, Giano dell’Umbria)
Piazza della Libertà 7 – 06049 Spoleto
Tel. +390743218621 / +390743218620
Fax. +390743218641
info@iat.spoleto.pg.it
Ufficio IAT di Terni
(Comuni di Terni, Acquasparta, Arrone, Calvi dell’Umbria, Ferentillo, Montefranco, Narni, Otricoli, Polino, San Gemini, Stroncone)
Via Cassian Bon, 4 – 05100 Terni
Tel. +390744423047
Fax. +390744427259
info@iat.terni.it

Autore dell'articolo: TurismoSociale