Dalla Rocca d’Anfo a Bagolino, invito sul Lago d’Idro

Una gita sul Lago d’Idro è perfetta per amanti del buon cibo, sportivi e appassionati di storia e cultura. Dalla fortezza militare Rocca d’Anfo per i panorami mozzafiato a Bagolino per le opere di Tiziano e Tintoretto: potreste chiedere di più?

Vi farà innamorare per le bellezze paesaggistiche e architettoniche che ospita: il Lago d’Idro è un gioiello da scoprire ed esplorare.  Le montagne della Valle Sabbia gli fanno da cornice, i paesini di origine medievale e i villaggi, anticamente popolati da pescatori, lo arricchiscono conferendogli un’aura unica e riconoscibile. Perdetevi tra i vicoli stretti dei villaggi e fermatevi a curiosare tra porticati e cortili. Fate il pieno di bellezza e abbandonate le rive del lago guardando a monte: alzando appena lo sguardo vi colpirà maestosità di Rocca d’Anfo, una fortezza militare costruita nel XV secolo dalla Repubblica di Venezia, successivamente ristrutturata per volontà di Napoleone Bonaparte. Se la passeggiata mattutina vi ha stuzzicato l’appetito, gioitene: vi trovate nel posto giusto.  Potrete gustare il pesce di lago, il tipico spiedo bresciano, piatti a base di selvaggina, formaggi d’alpeggio e sugo di salmì: a fine pasto sognerete l’ora di cena per poter assaggiare altre specialità gastronomiche della zona. Non solo arte e cucina, il lago e il suo paesaggio circostante sono rinomati per l’alta affluenza di sportivi. L’eterogeneità di questi luoghi, infatti, offre la possibilità a tutti di divertirsi: dagli appassionati degli sport d’acqua ai biker, il Lago d’Idro è pronto a soddisfare le aspettative di ogni genere di atleta. Di diversi livelli di difficoltà, i percorsi di cicloturismo di questa zona meritano per la spettacolarità dei panorami che offrono. Se siete particolarmente allenati fissate come meta d’arrivo il Lago della Vacca (2362 s.l.m.). Un consiglio? Percorrete la strada che da Anfo vi porta al passo Crocedomini. Sulla strada del ritorno potrete concedervi una visita a Bagolino, meraviglioso centro medievale, la cui Chiesa di San Giorgio conserva opere di grandi artisti come Tiziano e Tintoretto.

***

From the Rocca d’Anfo to Bagolino, an invitation to Lake Idro

A trip to Lake Idro is perfect for lovers of good food, sporty people and history and culture enthusiasts. From the Rocca d’Anfo military fortress for breathtaking panoramas to Bagolino for the works of Titian and Tintoretto – what more could you ask for?

Lake Idro will make you fall in love with the beauty of the landscape and the architecture it hosts – the lake is a pearl to discover and explore. The mountains of Valle Sabbia frame it, the mediaeval towns and the villages, once populated by fishermen, enrich it giving it a unique, recognisable aura. Lose yourself among the narrow lanes of the villages and stop to browse in the porticoes and courtyards. Fill up on the beauty and leave the banks of the lake looking upstream – if you raise your eyes just a little, you’ll be struck by the majesty of Rocca d’Anfo, a military fortress built in the 15th century by the Republic of Venice, subsequently rebuilt at the wish of Napoleon Bonaparte. If the morning walk has stimulated your appetite, be happy as you’re in just the right place.  You can taste the lake fish, the traditional Brescian skewer, a dish based on game, Alpine cheese and sugo di salmì (jugged sauce). At the end of the meal, you’ll already be dreaming of dinner so that you can taste other gastronomic specialities of the area. Not just art and cuisine, the lake and its surrounding landscape are famous for the high number of sportsmen and women. The heterogeneous nature of these places offers the chance for everyone to enjoy themselves, from water sports enthusiasts to cyclists, Lake Idro is ready to satisfy the expectations of every kind of athlete. The cycle-tourism routes in the area have different levels of difficulty and are worth trying for the spectacular panoramas they offer. If you’re well-trained, set your sights on reaching Lago della Vacca (2362 ASL). Some advice? Take the road from Anfo to the Crocedomini pass. On the way back, make a quick visit to Bagolino, a marvellous mediaeval centre, where St. George’s Church has works of art by great artists like Titian and Tintoretto.

 

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento