Dalle Spiagge Ai Rifugi: Itinerari Senza Barriere In Provincia Di Genova

“Turismo senza barriere” è un progetto che ha coinvolto tre Assessorati della Provincia di Genova (Assessorato al Patrimonio Naturalistico, Caccia e Pesca e Mobilità, Trasporto e Turismo – Promozione Sociale, Sport e Tempo Libero), co-finanziato dalla Fondazione CARIGE e realizzato dalla Cooperativa Sociale La Cruna.

L’obiettivo generale del progetto è stato quello di realizzare un modello trasmissibile di metodologie e interventi per il miglioramento dell’accessibilità del territorio e della fruibilità del suo patrimonio, a favore delle persone con disabilità fisiche e sensoriali, nell’ottica di un turismo “per tutti”, pensato quindi anche per un’utenza allargata (persone con passeggino, anziani, invalidi temporanei, ecc).

I quattro macro-itinerari risultato del lavoro all’intero del progetto “Turismo senza barriere” si sviluppano fra la costa e l’entroterra della Provincia di Genova in altrettanti comprensori, in particolare: (1) Valle Stura-Parco del Beigua, (2) Val Polcevera, (3) Valle Scrivia-Val Trebbia-Parco dell’Antola, (4) Valle Sturla-Parco dell’Aveto.
Tutti e quattro gli itinerari sono stati sviluppati avendo come obiettivo principale quello di promuovere esperienze turistiche accessibili e culturalmente interessanti, capaci di offrire alla persona che viaggia un’occasione di scoperta e di incontro con l’ambiente, intendendo con questo termine il territorio e l’uomo che lo abita, con la sua cultura, le sue tradizioni, il suo lavoro e la sua storia.
Ogni itinerario prevede due mete, una di mare e una di montagna, che sono state scelte privilegiando l’accessibilità e l’ambiente naturale. Il tutto tenendo presente il collegamento fra il mare e i monti, attraverso le direttrici che rappresentano, esse stesse, una risorsa turistica, grazie al loro interesse storico e sociale.

» Scopri tutti i dettagli sui punti di interesse e le strutture ricettive dal sito del Progetto “Turismo senza barriere” presso il portale di “Terre di Mare – Centro servizi per il turismo senza barriere della Provincia di Genova” » Sito Ufficiale del progetto.

I quattro itinerari individuati in provincia di Genova sono tutti collegati fra loro da una serie di “ponti” stradali che consentono, a chi utilizzi un mezzo proprio, di passare da uno all’altro nell’ambito di uno stesso viaggio. Sono tutte strade asfaltate e spesso tortuose, ma alcune sono strette, per cui si consiglia di prestare attenzione.
In particolare si segnala la strada del Passo della Scoglina (SP 56), molto panoramica, in cui è possibile incontrare la nebbia.