Ecomusei del Piemonte: alla scoperta dell’Ex Manifattura di Cuorgnè

Il nostro viaggio tra gli ecomusei della Provincia di Torino, questa volta ci porta a Cuorgnè dove troviamo una tappa fondamentale dell’itinerario che attraversa la storia dell’industria tessile del Piemonte. È l’Ex Manifattura.

La storia di questo complesso industriale che ha rappresentato per più di cento anni un’eccellenza produttiva del territorio torinese, inizia nel 1872, quando prese il via la costruzione del primo blocco industriale. La Manifattura, così come la conosciamo oggi, venne completata nel 1877. Ci vollero pochi anni d’attività affinché la fabbrica, anche grazie alla forza motrice delle acque del fiume Orco e alla forza lavoro locale, divenisse la più importante industria cotoniera del piemonte.

La Manifattura divenne anche il principale centro di sviluppo sociale del territorio, creando un mercato del lavoro dove prima era assente e fu un laboratorio d’”industria illuminata”, che prevedeva numerose iniziative di sostegno agli operai e alle loro famiglie.

La gloriosa storia socio-economica della Manifattura di Cuorgnè non venne fermata dalle due guerre mondiali, ma dalle dure leggi del mercato. La recessione economica alla fine degli anni settanta del ‘900 costrinse la fabbrica a chiudere i battenti.

Oggi, la struttura dell’Ex Manifattura di Cuorgnè è uno splendido esempio di archeologia industriale ed è la location d’eccezione per un ecomuseo che racconti, attraverso i luoghi, i documenti e le immagini, la storia delle condizioni di vita degli operai e le tecniche di produzione dello storico cotonificio.

Per maggiori informazioni su questo ecomuseo della Provincia di Torino,

 

Informazioni utili sull’Ex Manifattura di Cuorgnè

Dove: via Ivrea, 100, Cuorgnè (TO)

Contatti: staff@comune.cuorgne.to.it

 

Fonte immagine: wikimedia.org

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento