Idee e Consigli per festeggiare Natale in Spagna!

Non dovrebbe sorprendere più di tanto il fatto che la Festa del Natale in Spagna sia un avvenimento molto importante, infatti questo paese, da un lato molto moderno e tecnologico, rimane sempre di tradizione cattolica molto radicata e sentita. Se avete deciso di trascorrere il 25 Dicembre in Spagna, ecco qualche consiglio utile da sapere prima di partire.

Tradizione Natalizia in Spagna

Il periodo natalizio in Spagna ha inizio l’8 Dicembre per la Festa dell’Immacolata Concezione. Da quel giorno numerosi eventi e manifestazioni vengono organizzate per l’intera penisola iberica fino al giorno dell’Epifania e addirittura in alcuni casi fino al 16 Gennaio. Indicate soprattutto ai più devoti della religione cattolica, ma anche a chi vuole per semplice curiosità avvicinarsi ad una nuova cultura religiosa.

Molte famiglie spagnole, in occasione dell’8 Dicembre partono per una gita “fuori porta” a Siviglia, nel sud della Spagna, dove presso la cattedrale si tengono le celebrazioni religiose più famose della Spagna. La tradizione di Siviglia include un ballo tradizionale chiamato Los Sieses (i sei), interpretato da dieci ragazzi in onore del santo patrono della Spagna: la Vergine Maria. Nel caso in cui non possiate recarvi a Siviglia in occasione del giorno dell’Immacolata Concezione, vi basterà osservare le decorazioni utilizzate dalle famiglie spagnole. E’ infatti abitudine radicata tenere accese tutta la notte candele vicino alla finestre.

Un’altra tipica decorazione è la natività, anche chiamata Nacimiento in spagnolo. Queste statue non sono solo sparse all’interno delle chiese, ma anche all’interno delle case. Assomigliano un pò al nostro rito del presepe. Tuttavia quelle che destano maggiore attenzione sono quelle poste nei luoghi pubblici.

Al di là delle numerose feste e celebrazioni natalizie, i momenti di festa più importanti restano comunque la sera della Vigilia e il giorno stesso di Natale. La vigilia di Natale in spagnolo si chiama La Noche Buena (la buona notte) ed è caratterizzata dalla cena in famiglia e dalla messa di mezzanotte. La cena però si consuma solo al ritorno dalla messa… quindi molto tardi! Il giorno stesso di Natale si ritorna in chiesa (dopo aver dormito qualche ora..) e si trascorre il resto della giornata per lo scambio dei regali, per mangiare i dolci tipici e partecipare a feste con gli amici!

Una tradizione tipica spagnola, che non troverete da nessun’altra parte del mondo si chiama Hogueras, che significa falò. Il falò ha un significato molto particolare ed intenso per gli spagnoli: significa l’inizio delle vacanze di Natale ed anche il solstizio d’inverno, con il giorno più corto dell’anno. Di solito è usanza attraversare o comunque saltare il fuoco, allo scopo di “curarsi” dalle malattie.

Accanto a tutte queste tradizioni a sfondo religioso, non mancano ovviamente quelle di natura commerciale, come i mercatini di Natale, che come in tutta Europa si estendono per tutte le città iberiche.

Parata dei Re MagiLa vigilia dell’Epifania, i più piccoli credono che i tre re magi, nel loro cammino verso Betlemme si fermino in Spagna. E’ abitudine che quella notte i bambini spagnoli mettano fuori dalla porta le loro scarpe riempite con il fieno, per i cammelli dei re magi. I Re Magi per riconoscimento invece lasciano doni e regali dentro le scarpe. Durante il 6 Gennaio si mangiano dolci tipici, come dolci alla nocciola chiamati turron ed anche il dolce dei Re Magi. All’interno del dolce si nasconde un piccolo premio che porterà fortuna a chi lo troverà, mangiandolo. Il periodo natalizio si conclude il 6 Gennaio con la cavalcata dei Magi: una parata a cavallo con i magi ed altri animali!

Tradizioni Culinarie in Spagna

Il pasto più ricco ed importante del periodo natalizio è sicuramente quello della Vigilia di Natale, di solito consumato dopo la messa di mezzanotte e servito come inizio di divertenti festeggiamenti con amici e parenti che durano poi tutta la notte. I prodotti tipici che si trovano in tutte le cene e pranzi del periodo natalizio sono:

  • Agnello: questa carne si mangia soprattutto a Natale, anche insieme alla carne di maiale.
  • Zuppa: di solito alle mandorle o di pesce. E’ facile mangiarla anche al sud della Spagna, dove il clima è ancora molto caldo e mite d’inverno.
  • Turron: tipico dolce spagnolo simbolo del Natale (un pò come il nostro panettone), fatto di un impasto di nocciola e mandorla. Si può trovare anche negli altri periodi dell’anno, ma a Natale è un vero e proprio must!

Turron

  • Marzapane: tipico dolce del periodo di Natale, si può trovare in tutto il resto dell’anno.
  • Polvorones: è un tipico dolce di natale sbriciolato, che si mangia a Natale.

Se siete interessati a trascorrere le imminenti festività in Spagna, noi proponiamo offerte per Barcellona e Madrid. Vi consigliamo di dare un’occhiata anche al sito ufficiale dell’Ente del Turismo Spagnolo è molto ricco di informazioni e indirizzi utili.

Foto: Madrid a Natale di R.Duran, Parata dei Re Magi dal sito Ente del Turismo Spagnolo, Turron di Xose Castro.

Post da: TUI Viaggi Blog

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.