Intercampo di volontariato in Tunisia • 30 maggio / 13 giugno 2014

INTERCAMPO DI VOLONTARIATO E CONOSCENZA IN TUNISIA

30 MAGGIO / 13 GIUGNO 2014

Parti con Associazione YODA e Gvc Onlus 

Nel 2011 avviene un cambiamento epocale in Tunisia: il presidente fugge impaurito dalle crescenti proteste popolari, dopo vent’anni di dittatura mascherata da democrazia. Le proteste si diffondono nel mondo arabo e nasce così la ribellione araba. Ora questo paese, che dista appena 70 km dall’Italia, attraversa una delicata fase di transizione democratica, in bilico tra passato e futuro, in cerca della sua identità e stabilità.

378042_2146332979733_1288534564_31786618_1821167842_n

Uno degli aspetti fondamentali delle rivolte arabe è stato il ruolo dei social media e del giornalismo partecipativo: é un fatto che questa rivoluzione sia stata partecipata e raccontata in primis dai giovani tunisini attraverso facebook, twitter e blog, mediante cui i citizen-journalists locali hanno così potuto condividere notizie fresche e senza filtri.

tunisi

Il campo di volontariato in Tunisia si inserisce in un più ampio spettro di azioni intraprese dall’Associazione YODA e la Ong GVC con lo scopo di promuovere la cittadinanza mondiale attraverso gli scambi giovanili e il giornalismo partecipativo.

Durante le due settimane di viaggio i volontari visiteranno i luoghi in cui è nata la rivoluzione, i mezzi di cui si è servita e le persone che l’hanno sostenuta. Verranno realizzati dei laboratori di giornalismo partecipativo sulle origini e le conseguenze della primavera araba utilizzando gli strumenti e le competenze presenti nei Media Center di Sidi Bouzid, gestiti da GVC, all’interno di un progetto di cooperazione internazionale che mira a supportare la capacità di partecipazione, lavoro in rete e libertà d’espressione della società civile. Si effettueranno inoltre visite presso la radio comunitaria di Regueb, Radio3R, gestita dalla Ong COSPE, attiva in Tunisia nel campo dell’inclusione di donne e giovani attraverso i media. Si visiteranno infine dei gruppi di donne che lavorano nelle zone rurali e che, per migliorare la loro condizione socio-economica, si stanno organizzando in cooperative agricole supportate da un progetto del GVC e uno del COSPE.

Il viaggio sarà preceduto da alcuni incontri di in-formazione sul tema diritti umani, media e primavera araba, oltre agli incontri pratici rivolti ai soli partecipanti al viaggio.

I materiali prodotti, sia attraverso il workshop che durante il viaggio, verranno esposti all’interno del Terra Di Tutti Film Festival, che si terrà ad Ottobre 2014 presso la Cineteca di Bologna.

COSTO: 600 euro (comprensive di vitto, alloggio, trasporti locali, quota associativa, assicurazione di viaggio, cassa comune) + volo A/R Bologna-Tunisi (indicativamente 200 euro, che ogni volontario dovrà acquistare direttamente dalla nostra agenzia viaggi di riferimento)

Per info visita il sito —> www.gruppoyoda.org

Egitto continuano proteste e scontri

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.