La guida Lonely Planet FVG è nata anche grazie alle dritte della gente locale. Come me.

“Ciao Paolo, scusa il disturbo, ma ho visto che sei di Trieste e siccome dal 24 sarò in Friuli x le ricerche per la LP magari ci possiam fare due chiacchiere, se sarai in zona. ciao, L”

E’ così che ho conosciuto virtualmente Luigi Farrauto, su twitter @centochilometri, l’autore della nuovissima guida Lonely Planet Friuli Venezia Giulia, uscita nelle edicole di tutta Italia l’11 dicembre.

Ovviamente non me lo sono fatto chiedere due volte, ho accettato subito! Quando mi ricapita di incontrare un autore Lonely Planet e soprattutto quando mi ricapita di dare il mio, seppur minimo, contributo per una Lonely?!

Nei patti c’era un caffè o un aperitivo ma alla fine, per una serie di eventi sfortunati (mi son chiuso fuori di casa senza chiavi), mi sono accodato a Luigi per quasi tutta una giornata. Un tour dal ghetto al Caffè San Marco passando da Cavana, San Giusto e Viale XX settembre che mi ha dato la possibilità di osservare un autore delle guide di viaggio più famose in azione e di dare libero sfogo al mio amore per Trieste, raccontando al paziente Luigi tutto quello che mi veniva in mente sulla città a mo’ di ‘stream of consciousness’. Il tutto condito anche da consigli e nozioni sparse sul Friuli, perchè io prima che triestino d’azione sono un friulano ‘marilenghe’.

Dopo di me in molti, chi con un semplice tweet, chi con una chiacchierata, hanno raccontato la loro Trieste, la loro Gorizia, la loro Udine, la loro Pordenone, il loro Friuli Venezia Giulia: è tutto visibile nello storify che agglomera le interazioni sui social tra la gente del Friuli Venezia Giulia e l’autore https://storify.com/lonelyplanet_it/viaggio-in-friuli-venezia-giulia .

Secondo me è proprio questa collaborazione tra l’autore, capace di carpire l’anima poliedrica della nostra regione (cosa per niente scontata), e noi locals il segreto di questa guida.

Il racconto di questa esperienza fantastica continua sul mio blog.

L’articolo La guida Lonely Planet FVG è nata anche grazie alle dritte della gente locale. Come me. sembra essere il primo su GoLiveFVG.

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento