La natura è là: viaggio a piedi nelle valli del Conca e del Ventena

Viaggio a piedi nelle valli del Conca e del Ventena tra boschi, rii e borghi storici è il titolo di un’esperienza a cui abbiamo dato vita nelle giornate 10-11 novembre 2014, ispirandoci ad un motto di Platone che recita: “la natura è là, pronta ad offrire conforto con l’esempio della sua semplice esistenza”.

QXicdLhvQuSgKuGr5KBkD1Rf9UOl8s1pOytTFvN0iOA,bALv5mDTgPZj8dnUhFiVyHXI_8S63x_dSTL3Hz0ZtPo

L’esperienza riguarda un team building attraverso la sperimentazione pratica di un viaggio a piedi di due giorni teso a scoprire i luoghi vicino casa – i paesaggi della Valconca – all’insegna dei valori del rispetto e del confronto. In quanto ideatori e organizzatori dei festival IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: festival del turimo responsabile e A passo d’uomo, che si propongono di valorizzare in maniera sostenibile e creativa il territorio, abbiamo invitato i 25 studenti dell’Istituto Tecnico del Turismo di Rimini, che frequentano il corso “per la gestione di strutture turistico ricettive”, a mettersi alla prova attraverso un trekking di 15 km al giorno, per due giorni.

foto 1L’obiettivo era duplice: riflettere sull’importanza di lavorare in contesti relazionali, e dunque aumentare la sensazione di appartenere ad un gruppo, meglio divertendosi, e al contempo scoprire il territorio e le possibilità di promuoverlo e viverlo in modo responsabile e sostenibile. Una sfida, sia per noi che lo abbiamo ideato e organizzato, sia per i ragazzi che volenti o nolenti ci hanno accompagnato. Tutti insieme, a nostra volta, accompagnati da una guida d’eccezione: Alfredo, per tutti l’uomo dei boschi.

Dai commenti dei ragazzi il viaggio sembra essere riuscito. A voi la lettura!

Pierluigi Musarò – IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori
Marialuisa Cipriani, Elena Farnè – A passo d’uomo

#01 / Trekking and Team Building

Si inizia così… Qualche informazione prima di partire e via. Un viaggio inaspettato nella natura incontaminata dell’entroterra romagnolo.

000Nei giorni 10 e 11 novembre 2014 noi ragazzi dell’ ITS di Rimini siamo partiti per un’esperienza di Trekking organizzata al fine di consolidare i rapporti interpersonali. Una volta incontrati i nostri accompagnatori siamo partiti per Morciano e da li, abbiamo dato il via a quella che sarebbe stata un’avventura indimenticabile. Ci siamo incamminati per 15km tra fango e intemperie che rendevano il cammino ancora più faticoso.

Dopo un’intera giornata di cammino siamo arrivati a Mondaino dove ci siamo sistemati in tre agriturismi diversi. Noi nello specifico, ci siamo sistemati nel B&B Pomarancio nel centro di Mondaino che aveva del personale molto accogliente e disponibile. Quella giornata ci aveva distrutto ma allo stesso tempo eravamo soddisfatti per essere riusciti ad affrontare percorsi estenuanti. La sera, Alfredo la nostra guida, che ci aveva guidato durante il percorso, ci ha preparato una cena deliziosa insieme al resto del gruppo.

Il giorno seguente è stato altrettanto stancante dato che il giorno prima ci aveva già stremati, ma nonostante la grande fatica, l’obbiettivo Team Building è stato raggiunto con successo.

IMG_4635

Maddalena, Rosanna, Alessia, Lisa, Luna, Lorenzo, Jacopo.

#02 / Che pianta è?

Il giorno 10 novembre siamo partiti da Rimini per un trekking di 15 km che ci avrebbe portato da Morciano a Mondaino. Nonostante il tempo avverso e l’equipaggiamento non particolarmente adatto, è stata un’esperienza indimenticabile. Ci siamo resi conto, prima di tutto, dei limiti e delle contraddizioni del turismo tradizionale di massa, grazie anche alla nostra guida, Alfredo, un lupo di montagna; e ai nostri accompagnatori, Elena, Marialuisa, Gigi.

foto 3

Attraverso i loro occhi abbiamo riscoperto aspetti della natura incontaminata che noi ragazzi di città non siamo abituati a notare. Abbiamo imparato il nome di piante e frutti commestibili e il rispetto della cultura e delle popolazioni locali. Il fascino del confronto con l’alterità, con il diverso, con tutto ciò che non è conosciuto. L’incontro e il dialogo con la gente del luogo è stata un’esperienza decisiva; nei viaggi turistici raramente avviene.

Presso la guesthouse B&B La Fenice abbiamo infatti trovato tranquillità e familiarità, e l’accoglienza riservataci dai proprietari Marco Merli e Grazia Marrone ci ha fatti sentire immediatamente a casa. Le camere accoglienti e la colazione abbondante (come dimenticare quei deliziosi biscotti alla cannella?!), ci hanno permesso di riprendere le forze prima della marcia di ritorno.

IMG_4648

In conclusione, nonostante la fatica e il fango, ci siamo divertiti e lo scopo ultimo del viaggio è stato raggiunto: il nostro gruppo ha imparato a conoscersi e a stare insieme al di fuori della quotidianità. Ringraziamo il festival IT.A.CÀ e A passo d’uomo, per averci permesso di vivere questa avventura. Marcel Proust: “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”.

Livia, Lisa, Andrea M., Nicholas, Andrea S. e Mattia.

#03 / Un sogno ad occhi aperti

Pensando a Rimini, involontariamente la mente conduce subito alla spiaggia, ai divertimenti e a giornate intere dedicate all’abbronzatura. Hai mai pensato ad un concetto di vacanza che oltrepassa la tua immaginazione? Tutto ciò si può scoprire avventurandosi a soli pochi chilometri dalle spiagge, in itinerari immersi nella Natura, alla ricerca delle nostre origini e tradizioni! Grazie ad associazioni quali IT.A.CÀ ed A passo d’uomo, abbiamo sperimentato personalmente che il viaggio lo si può inventare sul momento, senza nulla di programmato: le emozioni più vere sono quelle inaspettate. Natura: profumi e colori; Trekking: fatica e soddisfazione; Team Building: socializzazione; Sentieri: pioggia e fango; Sapori inediti: marmellata di cipolle. Alfredo: guida di sentieri e di vita, invincibile e calorosa, memoria di antiche usanze, esplosione di positività.

IMG_4718

Il B&B Sant’Apollinare, immerso sulle colline di Mondaino, al confine tra le Marche e la Romagna, “LUOGO IDEALE DOVE RITEMPRARE IL CORPO E LO SPIRITO”, è senza dubbio una struttura accogliente grazie alle camere personalizzate che si affacciano su albe e tramonti incantevoli, le pietre antiche, il caminetto che rende l’atmosfera intima, una colazione che soddisfa pancia ed occhi. Alla domanda: “vorresti rivivere l’esperienza?” – Noi rispondiamo: “Sì!”

Maria, Giuseppe, Paolo, Ivanna, Daniela, Francesca, Catia

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento