Natura e spiritualità lungo la strada che porta al Sacro Monte

Se siete in cerca di un modo per rilassarvi e ritrovare il contatto con il vostro “io interiore” preparate zaino, scarpe comode e mettetevi in cammino lungo la strada del Sacro Monte

Foto di Josè Borelli

Il freddo, quello vero, non è ancora arrivato e i bei panorami dai colori caldi dell’autunno non dureranno ancora molto. Finché le temperature lo permettono  concedetevi un weekend all’insegna di natura, relax e spiritualità nel territorio che circonda Varese. Tra natura e cultura, questa terra offre paesaggi pittoreschi intervallati da antiche ville signorili, piccoli villaggi nascosti tra le colline, ma anche le romantiche atmosfere del Lago di Varese. Con la possibilità di scegliere tra lago e collina, potrete organizzare un paio di giornate all’insegna dell’attività fisica lungo i numerosi itinerari da percorrere a piedi o in bicicletta per depurare mente e corpo e un paio di serate sul lago per farvi coccolare e gustare le specialità gastronomiche della zona come il risotto con pesce persico, la polenta rustida o la faraona alla creta, con pancetta, rosmarino, salvia e ginepro. E visto che il Natale non è poi così lontano, potreste addirittura aprire le danze e mangiare il primo panettone dell’anno che qui  viene servito accompagnato da datteri o marroni. Dopo aver gustato le tipicità del varesotto programmate una visita al Sacro Monte, non rimarrete delusi. Parte dei nove Monti Sacri Prealpini del Piemonte e della Lombardia e patrimonio mondiale dell’umanità dal 2003, lungo il cammino incontrerete le  14 cappelle dedicate ai misteri del Rosario che conducono al santuario di Santa Maria del Monte.  Luogo di pellegrinaggio sin dal medioevo, il complesso costituisce una testimonianza di alto valore artistico dell’arte sacra seicentesca.  Una chicca da non perdere? Duno, un piccolo borgo medievale che conta poco più di 150 abitanti, dove il tempo sembra essersi fermato.

***

Countryside and spirituality along the road leading to Sacro Monte

If you’re looking for a way of relaxing and getting in contact with your “inner self” once more, prepare a rucksack, comfortable shoes and start walking along the road to Sacro Monte

The real cold hasn’t arrived yet and the beautiful panoramas with the warm colours of autumn won’t last much longer. While the temperatures allow, indulge in a weekend full of the countryside, relaxation and spirituality in the area surrounding Varese. Between countryside and culture, this land offers picturesque landscapes interspersed by old stately homes and small villages hidden among the hills, but also the romantic atmosphere of Lake Varese. As there’s the chance to choose between the lake and the hills, you can organise a couple of days full of physical activity along the many routes to follow on foot or by bike to purify mind and body, and a couple of evenings on the lake to pamper yourselves and taste the gastronomic specialities of the area like the risotto with perch, polenta rustida or faraona alla creta – guinea fowl with bacon, rosemary, sage and juniper. And seeing that Christmas is not so far away, you could even open the dance and eat the first panettone of the year that, here, is served accompanied by dates or chestnuts. After tasting the traditional dishes of the Varese area, plan a visit to Sacro Monte, you won’t be disappointed. Part of the nine Prealpine Sacred Mounts of Piedmont and Lombardy and World Heritage Site since 2003, you’ll meet the 14 chapels dedicated to the Mysteries of the Rosary along the path that leads to the sanctuary of Santa Maria del Monte. Place of pilgrimage since the mediaeval period, the complex is a testimony of great artistic value of 17th century sacred art. A pearl not to miss? Duno, a little mediaeval village with more or less 150 inhabitants where time seems to have stood still.

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento