Porte aperte a Castel TRAUTTMANSDORFF per le persone disabili

I Giardini di Castel Trauttmansdorff, adagiati ai margini orientali della città di Merano, in Alto Adige, destano entusiasmo e ammirazione per la varietà della loro offerta paesaggistica: su una superficie di 12 ettari, la meta turistica più amata dell’Alto Adige presenta infatti oltre 80 ambienti botanici, con piante originarie di ogni angolo del mondo.

Un Giardino Botanico nel cuore delle Alpi
La loro caratteristica d’unicità è data dal paesaggio che li circonda, poiché i Giardini botanici si estendono su un dislivello di oltre 100 metri, sotto forma di anfiteatro naturale terrazzato, lasciando così ampio spazio a magnifiche vedute sul circostante mondo alpino e sulla città termale di Merano e offrendo, al contempo, suggestivi scorci prospettici sull’universo esotico e mediterraneo dei Giardini stessi.

Il Giardino Botanico più bello d’Italia
I Giardini sono suddivisi in quattro grandi aree tematiche: i Boschi del mondo, dove si alternano latifoglie e conifere d’origine americana e dell’Estremo Oriente; i Giardini del sole, che affascinano con piante mediterranee; i Giardini acquatici e terrazzati che presentano versatili realizzazioni creative con saliscendi e rivoli d’acqua; infine, i Paesaggi dell’Alto Adige, dove sono rappresentate le colture che plasmano il territorio locale.

Un’avventura tra arte e natura
Per questo riuscitissimo connubio tra natura e arte, nonché per lo spirito innovativo che ne sta alla base, nel 2005 sono stati eletti “Parco più Bello d’Italia”, mentre l’anno successivo insigniti dell’ambizioso titolo di “Giardino d’Europa n. 6”.
Apprezzati dai visitatori d’ogni età come luogo di quiete e svago, attraverso undici padiglioni artistici interpretano in maniera armoniosa e leggiadra, ma al tempo stesso didattica, i processi della natura, mentre i più curiosi saranno ammaliati dalle numerose stazioni dedicate all’esperienza ricettiva, tra cui la Piattaforma panoramica del rinomato architetto Matteo Thun, la Voliera, la Grotta con uno show multimediale, il Ponte delle avventure, l’Orologio delle libellule e il Giardino proibito. I diversi momenti della fioritura e la variegata proposta di manifestazioni assicurano nuove emozioni in ogni stagione.

http://www.trauttmansdorff.it

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.