Presentazione del Nono Rapporto Ecotur sul Turismo Natura

Condividimi!

il 14 aprile a Chieti, nell’ambito della XXII edizione di Ecotur

Ecotur, Borsa Internazionale del turismo VerdeBlu, anticipando e interpretando le esigenze dei “nuovi turisti” ha dato vita al Nature Tourist Workshop e quindi al Rapporto Ecotur, consapevole che per  salvaguardare il bene primario, il momento del business doveva essere accompagnato da quello della conoscenza e della responsabilità.

Ecotur conferma la sua unicità nel panorama internazionale delle fiere e borse di prodotto poiché crea un “sistema” per il Turismo Natura, sostenendone la promozione e la commercializzazione con il Nature Tourist Workshop, la divulgazione e la buona informazione con il Premio Giornalistico “Gennaro Paone”, la conoscenza e la ricerca scientifica con il Rapporto Ecotur.

L’iniziativa editoriale, realizzata in collaborazione con l’Enit, l’Istat, l’Università degli Studi dell’Aquila e la Regione Abruzzo, si pone come strumento utile e, per certi aspetti, unico, per quanti vogliono conoscere e vivere il turismo espressione della natura, siano essi viaggiatori o operatori.

Da nove anni il comitato scientifico dell’Osservatorio Ecotur sul Turismo Natura ha raccolto dati statistici, condotto  analisi ed indagini, definito contenuti,  contorni e dinamiche del mondo del turismo-natura.

Il Rapporto, per il modo come affronta le questioni complesse e per le molte indicazioni che da esso si possono  trarre, si pone come utile strumento per i professionisti del settore e di supporto didattico per studenti e facoltà universitarie, per istituzioni e associazioni e per quanti, cittadini responsabili, semplicemente interessati al turismo natura, alla sua conservazione e al suo uso consapevole.

Il nono Rapporto Ecotur è ordinabile online , e sarà presentato alle 12.00 di sabato 14 aprile, durante il Focus sul Turismo Natura, presso la Sala Convegni del Centro Espositivo della Camera di Commercio di Chieti, in via F.lli Pomilio, 1

Fonte: Redazione Parks.it

Condividimi!

Autore dell'articolo: TurismoSociale