Social Tour

Il progetto Social Tour nasce prima di tutto dall’esigenza di poter offrire PACCHETTI di VIAGGIO e SERVIZI a singoli, famiglie e gruppi che vogliono vivere esperienze turistiche in modo educativo, consapevole e a prezzi contenuti.
Social Tour è il primo Tour Operator italiano che si occupa specificatamente di TURISMO SOCIALE INTEGRATO e MOBILITA’ LENTA.


Creiamo itinerari di mobilità lenta, gestiamo accoglienza e servizi con animatori-educatori, accompagniamo nella creazione della propria vacanza costruendo il pacchetto adattato alle esigenze e caratteristiche del gruppo, inoltre siamo in grado di fare studi del territorio per individuare percorsi accessibili, a seconda del tipo di esigenze suddividendoli per aree tematiche. operando sia in ambito Nazionale che Internazionale.

SOCIAL TOUR è:

GESTIONE STRUTTURE RICETTIVE: la nostra sensibilità alle verso la sostenibilità e le tematiche sociali ha permesso di sviluppare il PROGETTO QUALITA’ ACCOGLIENZA nel quale vengono definiti i criteri di gestione sostenibile legate alle tematiche ambientali e dell’accoglienza degli ospiti con qualsiasi tipo di esigenza.
Con il nostro personale ci occupiamo della gestione completa servizi, direzione e dello sviluppo delle attività e servizi specifici per i viaggiatori.(vedi AlassioApricaCeriale).

PACCHETTI TURISTI INTEGRATI: le nostre strutture e i nostri pacchetti turistici rispondono aicriteri del turismo sociale dove il concetto principale è che si parte dal territorio (itinerari, esperienze educative, ritrovo delle proprie energie) per arrivare all’accoglienza e non viceversa creando così progetti di turismo adeguati ad ogni singola esigenza, inoltre vengono utilizzate le risorse presenti sul territorio siano naturali che artificiali.

MOBILITA’ LENTA e DOLCE è soprattutto un modo di pensare: ci si muove rapportandosi con il proprio corpo, con le proprie esigenze, dando la possibilità da una parte di fare una vacanza abbattendo le barriere (es. disabili , anziani, bambini, famiglie, ecc…) e dall’altra di rallentare i ritmi e i tempi e quindi di avere il tempo per utilizzare tutti i sensi alla scoperta del territorio.

Social Tour si propone come una vera e propria agenzia di informazione, promozione ed accoglienza turistica con interventi pubblici e/o privati, con funzione di intermediazione tra domanda e offerta.
Il turismo tradizionale può causare degrado ambientale e perdita di identità culturale. Il fenomeno più evidente è quello dei “leakages”, ossia la percentuale dei proventi derivanti dal turismo che non resta in loco.
I pacchetti-vacanza classici all-inclusive sono i maggiori responsabili di questo fenomeno: turismo sociale vuol dire un turismo equo nella distribuzione dei profitti, rispettoso delle comunità locali e a basso impatto ambientale. Il turismo responsabile permette proprio questo, di ottenere un pò di più dalle nostre vacanze e di dare un pò di più a chi abita i territori.

Autore dell'articolo: TurismoSociale