Viaggio tra preistoria e storia al Museo Archeologico del Canavese, a Cuorgnè

A Cuorgnè, nei suggestivi locali dell’Ex Manifattura, ha trovato ospitalità il Museo Archeologico del Canavese: un’importante esposizione del patrimonio archeologico frutto dei ritrovamenti e delle ricerche effettuate sul territorio del Canavese.

1.500 mq di museo che raccoglie una vasta collezione di reperti che raccontano la storia degli insediamenti umani in quest’area della provincia di Torino, a partire dall’era del Paleolitico Inferiore, per arrivare fino al Medioevo.

La scoperta relativamente recente e lo studio della grotta Boira Fusca (a Salto) hanno contribuito in modo sostanziale ad arricchire i tesori di ritrovamenti e di conoscenza conservati nel Museo Archeologico del Canavese. Lì, gli strati geologici hanno conservato alcune delle più importanti testimonianze dell’alba dell’uomo.

I dieci saloni al secondo piano dell’Ex Manifattura, che costituiscono il museo di Cuorgnè, offrono un itinerario cronologico attraverso la nascita della cultura umana sul territorio, a partire dai primi gruppi di cacciatori e dai primi villaggi neolitici, fino al periodo di Arduino d’Ivrea.

Gli orari d’apertura del Museo Archeologico del Canavese (via Ivrea 100, Cuorgnè) sono i seguenti:

Dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 17:30

Sabato dalle ore 10:00 alle ore 16:00

 

Fonte immagine: wikimedia.org

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento