Volare con i bambini: consigli utili!

Volare con i bambini

Sicuramente vi capiterà di decidere di effettuare un viaggio aereo e di avere con voi il vostro piccolo pargolo. Volare può essere un’esperienza difficile già per gli adulti, pensate quindi alla frustazione per un bambino o addirittura per un neonato di vivere lunghi momenti di attesa in aeroporto e sballottamenti vari durante il volo. Ecco perchè è necessario qualche utile accorgimento al fine di rendere piacevole questo momento con il vostro bambino.

Nella fase iniziale di programmazione del volo, è bene ricordare che:

  • se possibile, è meglio prenotare un volo da un aeroporto secondario e quindi più piccolo e meno caotico rispetto a quelli grandi;
  • prenotate possibilmente un volo diretto (anche se costa di più). Pensate alla difficoltà di spostarsi da un gate ad un altro con un bambino appresso. In caso contrario, dove non possibile, assicuratevi di avere tempo necessario.
  • ogni compagnia aerea possiede una politica tariffaria differente. I bambini con età inferiore ai 2 anni generalmente pagano un biglietto ridotto, oppure in alcuni casi pagano solo le tasse: la compagnia infatti non assegna un posto al bambino, che viaggierà sulle ginocchia di un genitore (viene infatti denominato lap children).  Al momento della prenotazione, fate notare la presenza di un bambino per sapere come dovete comportarvi.
  • se possibile prenotate un posto finestrino per far divertire ed intrattenere il vostro piccolo.
  • alcune compagnie aeree prevedono pasti particolari per i bambini. Informatevi al momento della prenotazione.
  • alcune compagnie aeree dispongono di giocattoli da dare ai bambini durante il volo. Se non volete appesantirvi con i giocattoli portati da casa potrete utilizzare quelli messi a disposizione dalla compagnia aerea.

Dopo la fase preparativa, arriva quella della preparazione del vostro bambino: benchè l’esperienza del volo potrebbe apparirgli decisamente noiosa, se spiegata ed introdotta nel modo giusto e favolata un po’ potrebbe anche risultargli un’esperienza divertente:

  • cercate di spiegare al vostro bambino cosa significa prendere un aereo e aspettare tante ore in aeroporto.
  • fatelo lavorare di fantasia chiedendogli come si immaginano un aeroporto e come pensano che sia volare.
  • se avete tempo e soprattutto se non è distante fategli fare un giretto in aeroporto qualche giorno prima di partire così comincia ad ambientarsi.

E’ giunta l’ora di preparare i bagagli. Se avete un bambino piccolo, che non ha l’autonomia di andare in bagno da solo, ricordardatevi di:

  • portare pannolini in abbondanza. I ritardi aerei sono all’ordine del giorno e potrà capitarvi di dover cambiare vostro figlio più di una volta.
  • portatevi anche sacchetti di plastica per gettare i pannolini sporchi. Molti aerei potrebbero non essere provvisti di cestini appositi.
  • informatevi sulle recenti disposizioni per portare liquidi a bordo, come latte e altro. Al momento dei controlli dovrete dichiarare alla Polizia Aeroportuale di essere in possesso di liquidi per il bambino, come il latte o il succo di frutta.

Se avete bambini di età superiore ai tre anni, preparategli un bagaglio a mano, come uno zainetto, con i loro effetti personali, per farli sentire grandi. In questo modo anche voi avrete meno peso da portare in giro. Evitate però di non caricarlo troppo!

In generale per tutti i bambini ricordatevi di:

  • portare un cambio di vestiti a bordo, nel caso in cui si sporchino e si bagnino.
  • portare qualche snack o merenda. Ultimamente le compagnie aeree offrono veramente poco da mangiare.
  • portare caramelle o chewing gum utili da succhiare o masticare durante in volo, quando potrebbero esserci vuoti d’aria o cambiamenti di pressione.
  • portare libri da leggere o da colorare, pastelli, matite e pennarelli ed anche videogiochi con le cuffie per non disturbare gli altri passeggeri.

Giunti in aeroporto, dovrete far in modo di far divertire il bambino:

  • cercate di raggiungere in anticipo l’aeroporto. Fare il check in con un bambino vi porterà via più tempo.
  • in alcuni aeroporti vi sono aeree dedicate ai più piccoli. Portateli li per farli rilassare al meglio e per riposare anche voi! In caso contrario portatelo a zonzo per l’aeroporto e fategli vedere più cose possibili.
  • utilizzate il bagno prima di salire a bordo. I bagni in aeroporto sono molto spaziosi, con aeree apposite per cambiare il pannolino ai vostri bambini.

E finalmente…si vola…

A bordo dell'aereo

  • state molto vicini ai vostri piccoli soprattutto durante la fase di decollo e atterraggio e se possibile mettegli i tappi di cera nelle orecchie per evitargli i classici fastidi di abbassamento di udito;
  • fateli bere e masticare caramelle o chewing gum per favorire la deglutizione;
  • fatelo sedere vicino al finestrino per fargli godere questa nuova visione dall’alto;
  • se vedete che è stanco, fatelo rilassare e magari leggetegli una storia per addormentarlo;
  • se vedete che è attivo dategli un gioco o un libro da colorare.

Siete genitori che avete già fatto volare i vostri bambini? Avete altri consigli utili? Lasciate un commento a questo post!!

Foto: prima foto – Racchio; seconda foto Ale2000.

Post da: TUI Viaggi Blog

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.