Omaggio a Chiavari

La Liguria è un po’ una mia terra di adozione: parte della mia famiglia ha radici in questa zona d’Italia e mi capita di passare spesso qui per un fine settimana.

Devo dire che conosco diverse zone della Liguria: è veramente unica: non so dove al mondo si possa trovare un regione così particolare: una striscia di terra affacciata sul mare dipinta con il verde della natura, i colori rossi e aranciati delle case, il blu intenso del mare. Tante le località affacciate sul mare dove poter fare due passi durante piacevoli fine settimana. E il tramonto sul mare poi…

Mi piace Genova, città un po’ caotica dal fascino europeo e forse poco conosciuta dagli stessi italiani, con un inconfondibile affaccio sul mare. Qui sono sono arrivato e partito diverse volte in nave e devo dire che approdare nel Golfo di Genova è molto affascinante.
Di Genova mi piace la sua imponenza dai i suoi palazzi, le grandi piazze come Piazza De Ferrari, e i grandi viali, ma anche le antiche vie del centro storico, il porto Antico e l’Acquario e il profumo di focaccia all’ingresso di ogni bar o panetteria.

Conosco abbastanza bene la cittadina di Chiavari che si trova nel Tigullio tra Rapallo e Sestri Levante. E’ una meta balneare piuttosto frequentata durante l’estate ma molti italiani dal nord italia passano qui i fine settimana alla ricerca di temperature più accettabili.

Anche solo fare una camminata sul lungomare di Chiavari permette di respirare un’aria più pulita e rinfrescare la mente dai pensieri della settimana lavorativa.

Chiavari può offrire tanto oltre alla balneazione: eventi, escursioni, santuari e piccoli borghi da visitare. Chiavari è a mio parere anche una meta ideale per la bassa stagione e le medie temperature.

A Chiavari vi consiglio di visitare il centro storico caratterizzato dai palazzi storici e dai “caruggi” porticati (il principale è via Martiri della Liberazione detto “caruggio dritto”).  

Qui potete scoprire botteghe storiche (sono conservate ancora antiche vetrine in legno con decorazioni dorate) e moderne boutique. Ogni primo sabato e domenica del mese è un’attrattiva il Mercatino dell’Antiquariato: mobili, complementi d’arredo, libri e oggetti di uso quotidiano e da collezionisimo riempiono le strade del centro.

 
Passeggiando sentire un buon profumo provenire dalle panetterie: vi consiglio di assaggiare la tipica focaccia ligure!!

Anche Chiavari ha il suo Museo Archeologico, un piccolo Museo, ad ingresso gratuito che conserva le testimonianze della vita nel territorio dal Paleolitico Medio alla romanizzazione. Si tratta di reperti provenienti da scavi e ricerche interdisciplinari. Si trova vicino a Corso Garibaldi, in Via Costaguta, 4.

Mete di un tour a Chiavari sono anche i santuari religiosi: prime fra tutte la Cattedrale di Santa Maria dell’Orto nel cuore della città e a pochi passi dalla Stazione, esempio di architettura barocca ligure ricca di decorazioni dorate, affreschi, statue e pale d’altare, numerosi lampadari. Degni di visite anche Santuario di Madonna dell’Olivo dove la tradizione vuole che nel 936 un tessitore trovò su un albero di ulivo un qaudretto rafigurante la Verigne Maria e il Bambino, e il Santuario di Nostra Signora della Grazie, secondo alcune ipotesi datato già al XIII secolo. Questo santuario è situato sulla Via Aurelia su una bella terrazza sul mare e al suo interno si trovano importanti decorazioni affrescate di Teramo Piaggio e di Luca Cambiaso databili alla metà del XVI secolo.

Molto amato è anche il Parco Botanico di Villa Rocca situato nel centro della città con vista mare: ricco di piante diverse e laghetti, serre monumentali.

Nella città numerose e piccole iniziative sono organizzate anche nella bassa stagione: mi viene in mente “La grande Abbuffata”, cena gastronomica organizzata nei mesi estivi e aperta a tutti.

Da Chiavari ci si muove facilmente in macchina o in treno verso altre località della costa ligure o dell’entroterra: verso Ponente Rapallo, Camogli, Santa Margherita Ligure, sono mete imperdibili in un tour sulla costa ligure e poi il capoluogo, Genova. Verso Levante, Sestri è anch’essa molto affascinante, in particolare le vie del centro e la famosa baia del silenzio, un piccolo angolo di paradiso in cui la città si affaccia sul mare.
Recentemente è stato aperto anche un Museo Archeologico e della città dedicato alla presentazione delle testimonianze storiche di questo centro della liguria.

La sera non potete perdere i bellissimi tramonti che all’orizzonte regalano paesaggi invidiabili in tutto il mondo.

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento