Siete carichi? Mancano pochissimi giorni allo “Storico Carnevale di Ivrea”!

Il conto alla rovescia è iniziato, ci siamo quasi!
Fra pochissimi giorni  i suoni, i rumori, i colori, i profumi e i sapori dello “Storico Carnevale di Ivrea” esploderanno dal 12 al 17 febbraio 2015.

Ma se il canovaccio “tradizionale” dei tre giorni di Battaglia delle Arance e del corteo dei personaggi storici è ormai noto in tutto il mondo (ma ricordiamo che saranno domenica 15, lunedì 16 e martedì 17), meno conosciuti sono altri momenti, tradizionali e non. Vale la pena ricordarli.

Si comincia giovedì 12, giovedì grasso, con la Festa dei bambini in Piazza Ottinetti a partire dalle 15.00; alle 21.30 scendono in campo i “grandi”, protagonisti di “… e la Festa continua” e delle feste degli Aranceri in tutta la città. La parola d’ordine, quindi, non può che essere festa! Venerdì 13 ecco la prima novità: a partire dalle 20.30 parte “CarnevalGustando”, una cena itinerante in abito d’epoca di fine Settecento.

E arriva sabato 14, il gran giorno ma non perché sia San Valentino! Già nel pomeriggio, dalle 14.00, ancora una volta sono protagonisti i bambini con la festa in maschera presso la tensostruttura Diavolandia, in Piazza Freguglia; e dalle 21.30 tutti in strada: ormai la Mugnaia 2015 è stata svelata e percorre le strade cittadine accompagnata dal Generale e dal corteo storico, dagli Aranceri e dalla fiaccolata goliardica… dopodiché si mangia, si beve e si balla fino a tarda notte! Niente spettacolo pirotecnico, dunque?

Ma no, tranquilli! È solo stato spostato alle 21.30 di domenica 15: dopo un pomeriggio di battaglia, il Lungo Dora sarà il palcoscenico di fuochi d’artificio “musicali” e di una “Gran Festa”.

Non si sta fermi neppure la sera di lunedì 16: alle 21.00 scendono in campo nel centro storico le note di “Pifferi e tamburi: passi e suoni nella notte”. E infine, martedì 17, cala il sipario: alla sera, dopo i suggestivi Abbruciamenti degli Scarli, si celebra il funerale dello “Storico Carnevale di Ivrea” e si pronuncia l’”Arvédze a giòbia ‘n bot” in Piazza Ottinetti.

Senza dimenticare che sabato 14, domenica 15 e martedì 17 sono in programma visite guidate alla scoperta della città.

Un paio di suggerimenti… che sono poi ordini:
1) indossare assolutamente il “berretto frigio” per non essere oggetto del tiro delle arance e per rispettare la tradizione cittadina;
2) non avventurarsi con passeggini lungo i percorsi della “Battaglia”… in Corso Gallo, lungo i giardini pubblici, la Croce Rossa allestirà un luogo caldo dove cambiare e allattare i bambini e offrirà anche un servizio di “parking passeggini”!

Altro che Festival di Sanremo!

Info: tel. 0125.618131 – www.chocomoments.it

Autore dell'articolo: TurismoSociale

Lascia un commento